sabato 1 febbraio 2014

Blogtour Bianco e Nero Parte II Terza Tappa: Alla scoperta delle Terre di Arret


Buon sabato gente!!! Ha finalmente spesso di piovere o nevicare dalle vostre parti? Dalle mie qualche timido spiraglio di sole!! Sperando che il tempo ci sia propizio oggi partiamo insieme per un viaggio alla scoperta dei luoghi, ma sopratutto degli usi e costumi di un meraviglioso mondo: le Terre di Arret. In questo mondo misterioso sono ambientate le avventure della Principessa Bianca Serenia e del Principe Nero Gilbert, avventure che potrete leggere nel libro Bianco e Nero Parte I - Il potere dei Draghi, nel suo spinoff Gilbert e nel seguito di prossima pubblicazione Bianco e Nero Parte II - I draghi del potere, scritti da P. Marina Pieroni. Sono molto felice di prendere parte a questo Blogtour che ci accompagnerà fino alla pubblicazione del secondo e conclusivo volume della serie, se per caso vi siete persi qualche puntata ecco un veloce riepilogo

19/1 Gilbert e gli altri personaggi maschili (con inediti) Atelier di una lettrice compulsiva 
25/1 Personaggi femminili (con inediti) I libri di Lo 
1/2 Alla scoperta delle Terre di Arret Stelle nell'Iperuranio
8/2 Bestiario - Le creature fantastiche Penna d'oro
15/2 Colonna Sonora Happy Red Book
1/3 Giorno dell'uscita. Recensione in anteprima Le passioni di Brully
8/3 I "Semi" . Da cosa sono nate le terre di Arret + Annuncio vincitore GIFTAWAY


Dal 18 gennaio all’8 marzo si potrà partecipare al giftaway organizzato in concomitanza con il Blogtour. Sarà possibile partecipare fino al 7 marzo alle ore 23.59. Il vincitore avrà possibilità di scegliere DUE premi tra:
Il secondo e terzo vinceranno una copia in formato ebook (libro a scelta fra quelli in palio) 
-          Copia cartacea di Bianco e Nero Parte I – Il potere dei draghi
-          Copia cartacea di Gilbert
-          Copia cartacea di Bianco e Nero Parte II – I draghi del potere (disponibile da aprile 2014)
-          Tazza da colazione Terre di Arret
-          Tappetino per il mouse Terre di Arret
 Il vincitore sarà colui o colei che avrà ottenuto il punteggio più alto.Partecipare è semplice!
 Regole obbligatorie:
-          Lasciare un commento in almeno UNO delle tappe del Blogtour
-          Essere follower del blog dove si lascerà il commento
-          Essere follower del blog http://terrediarret.blogspot.it/
-          Essere fan della pagina Facebook  https://www.facebook.com/pages/Terre-di-Arret/129538727212180 (regola valida solo per gli iscritti Facebook)
Come guadagnare punti:
10 punti ogni commento sulle tappe del blog (sarà conteggiato max un commento per ogni blog)
5 punti blog partecipanti al blogtour di cui si è follower.
10 punti per ogni like alla pagina Facebook Terre di Arret
5 punti ogni condivisione sui social network  (rendere noto commentando sul blog) (Più condivisioni si fanno più punti si accumulano).
I risultati saranno resi noti l’8 marzo sul blog Terre di Arret.

Ed ora partiamo per il nostro viaggio attraverso le parole di Marina!!!!!!
Le Terre di Arret sono un grande gruppo di isole in mezzo a… ancora non è stato rivelato. ^_^
Arret è solo la parte conosciuta, oltre i monti dell’Ovest esiste un altro territorio chiamato la Terra Oltre, una regione ancora inesplorata.
L’aspetto delle Terre prende ispirazione dalla reale Sabina, in Italia centrale, vicino alla campagna romana.
Arret è caratterizzata da campagna, boschi, piccoli borghi con al loro centro una struttura religiosa e cittadine più grandi (le città Ducali presidiate dai Granduchi). Di queste ultime attualmente conosciamo solo la città di Shaza, la città dell’acqua, che ha ampie mura di cinta bianche che circondano un grande specchio d’acqua. Solo attraversandolo è possibile visitare la città.
Molto importante è la presenza di Monasteri che, proprio come avviene in Sabina, sembrano sparsi senza logica per le Terre. In realtà sono sorti in luoghi dove sono avvenuti particolari “eventi mistici”, proprio come avviene nella nostra realtà.
Nella prima parte avevamo lasciato i protagonisti che si stavano dirigendo al Monastero di Monte Mishe. Questo luogo, che sarà una tappa cruciale per lo sviluppo delle storia, si ispira a Mont Saint Michel (Francia). Anche a Monte Mishe ci sono incredibili maree, e sotto al Monastero c’è un Archivio colmo di segreti.

Passarono alcune ore. Il cielo aveva iniziato a decorarsi d’oro mentre i suoi raggi giocavano con le nuvole. Il suono di un corno riecheggiò nell’aria, entrò dentro scuotendo il petto. I ragazzi attesero, qualcosa stava per succedere. Poi, d’improvviso, la nave iniziò a ondeggiare più forte. La comitiva si alzò in piedi, tenendosi ai bordi di legno, l’imbarcazione stava palesemente innalzandosi. I flutti ondeggiavano rumorosamente, l’acqua stava montando veloce: l’alta marea era arrivata.
“Caspita che sbalzo!” esclamò Silva.
“Ve l’ho detto! Questa è una delle maree più alte del mondo” rispose Ezechiele. “E anche tra le più rapide, ora siamo in fase centrale”. Da lontano si vedevano le onde, alte oltre un metro e mezzo, s’infrangevano sugli scogli e sulle navi, ed entravano nella baia come cavalli al galoppo.
(Bianco e Nero Parte II – I draghi del potere. Brano inedito)

MAGIA
Da quando i poteri dei draghi si sono nuovamente liberati, la magia, che aveva abbandonato le Terre da venti lunghi anni, sta ritornando. Il detentore del potere del drago nero (Gilbert) e la detentrice del potere del drago bianco (Serenia) sono gli unici a poter governare tutti gli elementi (aria, terra, acqua, fuoco). E, potenzialmente, sono in grado di dominare anche i poteri più rari (luce, telecinesi etc.) anche se il loro sviluppo dipende dal grado di esperienza.
Diversi umani, animali e piante, inoltre, dopo il ritorno della magia stanno “risvegliando” il loro aspetto magico. Un solo potere per ciascuno, una sola forma per ciascun animale o pianta. Mmmh… sembra quasi che qualcuno li abbia “toccati” con la propria magia… chissà…

MODA E OGGETTI DI USO COMUNE
La moda nelle Terre di Arret varia a seconda del ceto sociale a cui appartengono gli abitanti, e lo stesso vale per gli oggetti di uso comune e il tenore di vita.
I ceti più poveri è come se fossero fermi al medioevo.
Le donne e gli uomini di media e alta borghesia indossano abiti rinascimentali, anche se non disdegnano altri tipi di vestiti se possono permetterselo.  Silva, la cugina di secondo grado delle Principesse Bianche, per esempio, ha un rubino incastonato nell’ombelico e le piace metterlo ben in mostra.
Diciamo che è come se gli abiti fossero messi su una linea del tempo, più si avvicinano ai tempi moderni e più sono costosi. E più gli abitanti sono ricchi e maggiormente possono disporre di comfort e strumenti avanzati.
Le due famiglie reali di Arret (Regno Bianco e Regno Nero) possono veramente sbizzarrirsi nel vestire. Nelle occasioni pubbliche vestono come i nobili della fine del 1800 (come la Principessa Sissi per intenderci), comunque con vestiti larghi e raffinati
Quello a sinistra, ad esempio, somiglia molto al vestito indossato da Serenia la sera del ballo al castello nero.
Ma le condizioni economiche permettono loro anche di attingere alla moda di secoli prima. Morea, ad esempio, adora quella ispirata all’antica Roma.

CIBO
Patate, pomodori, fagioli, cacao… ma quindi gli abitanti di Arret conoscono l’America? E Cristoforo Colombo l’ha già scoperta? Probabile, oppure hanno un concetto di America differente dal nostro. Fa tutto parte del Segreto delle Terre di Arret che si svelerà nella seconda parte.
Una curiosità a proposito di cibo. Quali sono i piatti preferiti dei Protagonisti?
Gilbert ha certamente il palato più raffinato. Adora i piatti di pesce come l’aragosta e le ostriche e non disdegna i tagli di carne più pregiati, come il filetto.
Il tutto accompagnato da un buon vino, possibilmente della sua vigna privata.
Ma, ovviamente, al primo posto tra i suoi cibi preferiti c’è il sangue, soprattutto quello di Serenia.
E Serenia? Lei, al contrario della maggior parte dei nobili, non ama i cibi particolarmente elaborati. Adora le patate, tutto quello che a che fare con il latte e, in primo luogo, ama alla follia le ciambelle alla cannella della taverna del suo villaggio.

PERSONAGGI FAMOSI
Rimanendo in tema del Segreto delle Terre di Arret, nella prima Parte vengono nominati personaggi famosi realmente esistiti: Strauss, i fratelli Grimm, Beethoven, Bernini… ed è stato proprio quest’ultimo a scolpire le quattro statue che nascondono gli indizi per trovare il nido dei draghi.

Il Segreto di Arret sta tutto nella geografia
e la vedremo dipinta all’interno del Monastero di Monte Mishe.

Piaciuto questo piccolo viaggio? 
Volete saperne di più?
Allora leggete i libri e partecipate al giftaway!!!

12 commenti:

  1. Uhmmmmmmmmmm....devo dire che questo viaggio alla scoperta delle Terre di Arret mi ha decisamente incuriosita, così come usi e costumi! Tuttavia, ciò che sicuramente mi intriga è la figura del drago che nelle leggende è considerata una creatura tanto prodigiosa (si riteneva che le loro ossa avessero proprietà curative!) quanto incarnazione del male, portatrice di distruzione e morte.
    Insomma, come ho già detto nelle tappe precedenti che prima ero solo curiosa ora voglio assolutamente leggere questa saga!
    La mia e-mail è bomparola@alice.it
    Condivido su Facebook: https://www.facebook.com/francesca.bomparola1
    Google+1: https://plus.google.com/u/0/103462213315737961593/posts

    RispondiElimina
  2. Mi piace conoscere tanti particolari sulle Terre di Arret! Ho letto la prima parte di "Bianco e Nero" rimanendo affascinata da Gilbert e Serenia. Come proseguiranno le vicende dei nostri amati personaggi? In quale luogo segreto e misterioso si trova il nido dei draghi? Gilbert sarà sempre così Nero, Serenia avrà scoperto tutti i suoi poteri? Aspetto con ansia la pubblicazione del secondo e conclusivo volume della serie:)

    RispondiElimina
  3. bellissima anche questa terza tappa,che mostra il paesaggio,ma devo dire che e molto piu bello di quello che mi sono immaginata io leggendo il primo libro...
    come il primo libro che ho divorato rimango in attesa di questa seconda parte x veder la storia piu in svolta...grazie..
    condiviso qui
    https://www.facebook.com/ramona.bottoli?ref=tn_tnmn
    mail rosyramo@libero.it(la leggo poco quindi contattatemi su fb)

    RispondiElimina
  4. Questa terza tappa è davvero fantastica. Le terre di Arret mi incuriosiscono davvero tantissimo e anche quest'idea dei Monasteri sparsi qui e là. La parte dei vestiti è quella che ho preferito. Mi piace questo muoversi nel tempo per i vestiti, come per gli usi e anche i personaggi. La curiosità cresce sempre di più.
    Condivido su fb https://www.facebook.com/libripazzebooklovers?ref=hl
    _Miss D_

    RispondiElimina
  5. Fantastica questa tappa del tour... Le terre di Arret continuano ad affascinarmi proprio perche sì presentano come un mondo fantasy di totale invenzione... Cosa che poi viene puntualmente contraddetta quando parti della nostra cultura vengono citate nel testo. È un mondo parallelo? È il nostro mondo in un futuro lontano? O altro ancora? Quello che so è che è terribilmente affascinante :-D

    RispondiElimina
  6. Questa tappa è davvero molto interessante! :D Sono molto curiosa di scoprire tutti i segreti delle Terre di Arret.. MI affascinano troppo. La descrizione della città di Shaza mi aveva letteralmente lasciata senza fiato! Magari ci vivessi pure io!! xD
    Non vedo l'ora di poter leggere la seconda parte di Bianco e Nero! :D Serenia e Gilbert, opposti in tutto, pure nei gusti culinari!! Ahahahah!! xD
    Ho condiviso l'evento sulla mia bacheca: https://www.facebook.com/francesca.bontempi.54

    RispondiElimina
  7. waooooooooo bella tappa XD voglio davvero leggerlo *-*
    condivisioni:
    https://www.facebook.com/sonia.lightning/posts/10202595626843471?stream_ref=1
    https://twitter.com/CSonietta/status/430392994861051904
    https://plus.google.com/u/0/101174625046090005464/posts/3qYoyzQAwbs

    RispondiElimina
  8. Ci sono molte cose particolari in questo mondo e questo rende la terra oltre e le terre di arret un posto ben particolare che marina ha saputo giostrare benissimo, questa è una di quelle cose strane ma che apprezzi, almeno secondo il mio punto di vista perchè subito ti chiedi come mai ci sia un grammofono od una cerniera e poi alla fine ti accorgi che c'erano tante piccole cose che sono passate inosservate a quel punto perchè ti sei abituato all'idea.. :) non vedo l'ora di leggere il prossimo!

    Condiviso su Fb e su G+
    (https://www.facebook.com/creazioni.dada e https://plus.google.com/103472404607230010351/posts)
    e followato il Blog come (Dada)

    Te lo lascio scritto qui... questa è la mia pagina fb:
    https://www.facebook.com/Tamaelgraphic
    se dovessi aver bisogno di una mano con la grafica del blog fammi sapere. ^_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aggiunto tweet ^^
      https://twitter.com/DadaBaboia

      Elimina
  9. una tappa al giorno toglie il medico di torno XD
    che bello scoprire cose nuove sulle usanze dei personaggi....solo che io Sirenia vestita come cenerentola non ce la vedo manco un po' XD
    di quello che mangia Gilbert non toccherei quasi nulla, ma viva le patate come Sireniaaaaaaa*^*
    mi piace molto anche il fatto che son stati inseriti personaggi realmente esistiti...complimenti veramente alla scrittrice!
    https://twitter.com/anya2604/status/439505352610955264
    https://www.facebook.com/emy.ly.7798/posts/213807892146902?stream_ref=10
    https://plus.google.com/u/0/118226722462865524028/posts/EWW5gGPJW9S

    RispondiElimina
  10. Che bel poooooost!!
    Mi è piaciuto moltissimo conoscere qualcosa di più sulle Terre di Arret e tutti questi riferimenti al secondo libro mi stanno facendo impazzire di curiosità!!!
    Sono follower e ho messo "mi piace" alla pagina Facebook come Bianca Ossino.Ho condiviso:
    https://twitter.com/BiancaOssino/status/439706727420674048
    https://plus.google.com/u/0/102196748215217432500/posts/RKKw675duDr
    https://www.facebook.com/bianca.ossino/posts/539308342852172?stream_ref=10
    https://www.facebook.com/ToccareIlCieloConUnLibro/posts/539308406185499?stream_ref=10

    RispondiElimina